L'importanza della flora intestinale

lunedì, 05 agosto 2019

L'importanza della flora intestinale

L'intestino dei cavalli è un organo importante, ma molto delicato. Se la flora intestinale perde il suo naturale equilibrio, possono esserci dei problemi. Ecco perché è importante proteggerla e sostenerla.

Ripristinare la flora intestinale è un lavoro lungo, che richiede tempo e costanza. Con la giusta dose di pazienza, si possono ottenere risultati molto efficaci e far tornare il cavallo in piena salute!

L'intestino del cavallo

Come prima cosa, è importante capire come funziona l'intestino dell'animale in questione. Ha una lunghezza di circa 30 metri e un volume di liquido di 200 litri. Di questi 30 metri, circa 20 fanno parte dell'intestino tenue, importante per mescolare il mangime. Inoltre, qui i nutrienti vengono scomposti e assorbiti attraverso la mucosa intestinale.

Il resto del cibo arriva quindi nella prima parte del colon, detta appendice. Lì la fibra grezza viene scomposta e continua a penetrare nel colon e infine nel retto, dove l'acqua ancora presente nel mangime viene rimossa.

La flora intestinale svolge un ruolo importante in tutti questi processi. I microorganismi che vivono nell'intestino infatti non solo utilizzano le sostanze nutritive, ma stimolano anche il movimento intestinale e allontanano i patogeni. Non a caso, i batteri intestinali buoni sono essenziali per la salute dei cavalli. Se c'è uno squilibrio nella flora intestinale, sorgono problemi come coliche, flatulenza, maggiore suscettibilità alle infezioni o malattie.

Quando è consigliabile ricostruire la flora intestinale?

Nel momento in cui ci sono dei problemi, è bene attivarsi e cercare di ricostruirla. Le ragioni di un eventuale squilibrio possono essere le più diverse, come condizioni della stalla non ottimali o anche trattamenti che non hanno portato a una guarigione completa. Anche alcune cure non contro i vermi troppo aggressive possono essere una causa, perché mettono a dura prova la flora intestinale.

Il segreto per un trattamento di successo

Non sempre la pulizia del colon ha un buon esito e questo succede perché probabilmente non è stata fatta nel modo giusto. Per ottenere dei buoni risultati, è importante creare le giuste condizioni.

Prima di tutto, la funzionalità epatica non deve essere alternata. Questo perché si vuole avere un flusso biliare abbondante. Inoltre, bisogna stare attenti e fare in modo che il cavallo non mangi prodotti a base di sostanze chimiche e che siano ricchi di conservanti e dolcificanti. L'alimentazione deve essere sempre adattata alle esigenze del cavallo ed essere il più naturale possibile. Il foraggio grezzo deve essere l'alimento principale e in quanto tale deve essere conservato nel migliore dei modi e consumato per almeno dodici ore al giorno.

I batteri per la pulizia del colon necessitano di determinati elementi nutritivi per sopravvivere e moltiplicarsi. Affinché questo accada, l'intestino deve essere molto curato e in buone condizioni. Se non è sano (ad esempio non ci sono abbastanza sostanze nutritive o è troppo acido) germi e funghi possono proliferare e causare malattie o malessere, dato che creano prodotti metabolici che possono scatenare vari disturbi.

Probiotici e prebiotici

I probiotici svolgono un ruolo importante per garantire la salute intestinale dei cavalli. Purtroppo, solo una piccola parte arriva fino all'intestino e per questo devono essere somministrati per un lasso di tempo piuttosto lungo. Se dati con costanza, i risultati in ogni caso saranno prima o poi visibili. Ad esempio, i probiotici migliorano la digeribilità delle fibre grezze, promuovono la funzione batterica della mucosa intestinale, allontanano i patogeni e generalmente hanno anche un effetto positivo sulla composizione della flora intestinale. Le cellule di lievito metabolicamente attive promuovono anche la colonizzazione della flora intestinale con batteri anaerobici, che agiscono positivamente sulla digestione delle fibre.

Anche i prebiotici sono estremamente utili. Si tratta infatti di carboidrati complessi che possono essere scomposti solo da alcuni microrganismi nell'intestino e per questo ne stimolano la crescita.

Non esistono metodi super veloci!

Per ottenere dei veri e propri risultati bisogna avere pazienza, capire la causa del malessere e agire di conseguenza e con le giuste precauzioni. Solo se l'intestino è sano, il mangime è ben bilanciato e viene conservato al meglio, i prebiotici e i prebiotici ingeriti hanno la possibilità di agire e aiutare il corpo a riabilitarsi. Ad ogni modo, per ottenere dei risultati davvero efficaci è sempre necessario consultarsi con un veterinario e capire la terapia migliore per il proprio cavallo.