Esercizio, aria e luce: tutto quello che c'è da sapere sulle stalle all'aperto!

lunedì, 02 dicembre 2019

Esercizio, aria e luce: tutto quello che c'è da sapere sulle stalle all'aperto!

Sfortunatamente, in inverno le condizioni in cui i cavalli si possono riposare non sono sempre ottimali e spesso si ritrovano in luoghi pieni di polvere, con paglia ammuffita e fieno sul pavimento, senza finestre o spazi aperti. Prima o poi, tutto questo può portare a problemi e anche a malattie respiratorie acute.

Non c'è motivo di preoccuparsi! In poco tempo e con le giuste dritte, si può creare l'ambiente perfetto per l'animale. Ecco a cosa bisogna prestare attenzione, soprattutto in inverno:

  • deve esserci meno polvere possibile
  • fieno e paglia dovrebbero essere sempre in ottime condizioni e senza muffe
  • la lettiera deve essere di buona qualità
  • permettere all'animale di fare esercizio ogni giorno

Stalla aperta: una buona idea, ma...

Le stalle aperte posso essere un'ottima soluzione, ma vanno ben organizzate. Anche in inverno, è l'alternativa migliore per lasciare il cavallo a riposo - sempre ammesso che si tratti di uno spazio pulito e curato e che i cavalli non siano rasati. Questo tipo di stalla deve anche soddisfare le esigenze degli equini e permettergli di riposare in pace. Tuttavia, non basta solo garantire l'accesso costante a spazi aperti o al paddock, ma bisogna anche mantenere l'ambiente sempre pulito e curato. Infatti, ad esempio, se la stalla aperta è costituita solo da una capanna piena di spifferi, con lettiera scarsa e terreno umido e freddo, gli animali si ammaleranno, soprattutto per via delle basse temperature e della scarsa igiene, per non parlare dello sgradevole odore di urina.

In ogni caso, questo tipo di stalla offre molti vantaggi da non sottovalutare. Infatti, non importa se per una giornata l'animale non può fare esercizio, perché può sempre vagare liberamente nell'area destinata al riposo. Inoltre, gli animali in una stalla aperta sono spesso più soddisfatti, equilibrati, in salute durante l'inverno e sono anche più efficienti.

Un posto per dormire e sdraiarsi

Ai cavalli piace sdraiarsi sul pavimento per dormire. Questo infatti è l'unico modo che hanno per entrare nel sonno profondo e riposarsi veramente bene. Nella stalla quindi deve esserci spazio sufficiente per tutti i cavalli in modo che gli animali di rango inferiore possano dormire tranquillamente, senza correre il rischio di essere costantemente cacciati. Gli equini in realtà possono anche dormire in piedi, ma questo metodo non gli consente di recuperare effettivamente tutte le energie.

Inoltre, ai cavalli non piace dormire nella stessa zona dove mangiano, ma preferiscono farlo in un'area separata.

Dato che sono animali da branco, non dovrebbero mai stare da soli. Attenzione però: se nella stalla spesso c'è un ricambio di bestiame, allora forse è meglio avere una stalla all'aperto. Nuovi animali infatti possono portare scompiglio, soprattutto in un'area piccola e chiusa, dove si può creare un clima teso e spiacevole.

Fare attenzione al manto del cavallo

Durante l'inverno, i cavalli che si riposano nelle stalle aperte sviluppano naturalmente nel loro manto uno strato protettivo, che li protegge dal freddo e dall'umidità. Questo strato protettivo però può influenzare moltissimo la sudorazione dell'animale, specialmente durante le passeggiate e gli allenamenti. A causa della folta pelliccia infatti, i cavalli sudano più velocemente, motivo per cui devono essere curati molto bene dopo ogni cavalcata e, soprattutto, devono essere perfettamente asciugati. Se non viene fatto, si può rapidamente mettere a rischio la salute dell'animale.